Box sì o box no? E’ uno degli interrogativi più gettonati tra i neo genitori. Certo, non si tratta di un articolo per l’infanzia indispensabile per la crescita dei nostri figli, ma non va nemmeno condannato. La verità è che, come per qualsiasi altra cosa, bisogna farne l’uso giusto.

Non va chiaramente utilizzato quando il bambino sta piangendo o quando commette qualche monelleria. Potrebbe essere identificato in questo caso come una sorta di “castigo” per le sue marachelle. Con tutti gli accessori in dotazione, il box va presentato ai piccoli come un’area giochi. Un modo ideale anche per stimolare le capacità intellettive del piccolo.

I pro e i contro

Il box rappresenta un luogo sicuro in cui poter lasciare i nostri bambini. Una struttura confortevole dove i piccoli possono trascorrere poco tempo ma in totale sicurezza. E soprattutto possono sbizzarrirsi a giocare in modo autonomo. All’interno del box si può colorare, gattonare e anche iniziare a fare le prime “prove” per sollevarsi. Saranno le maniglie, presenti all’interno, ad agevolare questo ultimo ed importante processo.

Il punto debole? Capita che alcuni bambini vedano il box come una sorta di punizione. La rete alta e lo spazio delimitato potrebbero dare loro una spiacevole sensazione. Ecco perché va usato con razionalità. Il bimbo non va “parcheggiato” nel box per ore intere. Bisogna farne un uso giusto, senza però abusare in quanto l’esagerazione potrebbe compromettere un corretto sviluppo psicomotorio del piccolo.

Usare il box serve ai genitori per poter gestire meglio la quotidianità. Magari bisogna controllare la pappa che cuoce, rispondere al telefono che squilla, scolare la pasta o fare una doccia veloce, ecco che il bimbo può essere lasciato nel box anche per evitare che vada incontro a pericoli presenti invece in casa. Una scelta, dunque, fatta soprattutto per motivi di sicurezza. Con i primi passi, quando il piccolo è pronto a muoversi, il box va naturalmente messo all’angolo perché potrebbe in quel caso limitare l’autonomia del bambino. Intorno dunque agli 11-12 mesi potete anche pensare di custodirlo in garage. Dovete prendere per mano il vostro piccolo ed aiutarlo ad esplorare il mondo.

Nel periodo compreso tra i 4 e i 9 mesi il box, se usato con parsimonia, può diventare, invece, un valido alleato. Per i bambini e per tutte le mamma e i papà.

Per conoscere bene come utilizzare in modo corretto questo articolo per l’infanzia, vi consigliamo di dare un’occhiata a migliore box per bambini.

18 febbraio 2019