In questo articolo vogliamo dedicare spazio al nuovo RAVPower da 15000mAh.
Si tratta di un comodo power-bank ad energia solare: un prodotto perfetto per gli avventurosi che amano la montagna, i viaggi e l’aria aperta, ma che non vogliono di certo trovarsi a piedi con il proprio cellulare.
Eccone id seguito le caratteristiche.

Caricatori ad energia solare: la tecnologia power bank

La tecnologia power bank ci permette di ricaricare i nostri device praticamente dovunque: in treno, sulla spiaggia, durante un pic nic tra amici al lago.
Turttavia di power-bank il mercato è davvero saturo: ve ne sono di ogni tipo e versioni; sono inoltre caratterizzati per tantissime funzioni ed accessori differenti.
Il mercato offre sistemi di caricamento pratici e rapidi, in grado di ricaricare non solo cellulari ma anche i device più diversi.
Il RAVPower promette tuttavia di fare la differenza, e tra poco capirete il perchè.

RAVPower da 15000mAh

Questo caricatore wireles è in grado di ricaricare il vostro telefonino o il vostro i-pad tramite un piccolo pannello solare.
Si tratta, in tutto e per tutto, di un power-bank con una marcia in più rispetto a molti in circolazione. Se si è in casa o in ufficio si può ad esempio massimizzarne l’autonomia abbinandolo alla normale corrente.

Il pannello presente in questo apparecchio è di un certo calibro, montato in una struttura solida e rifinita.
Il prodotto molto è ben progettato e costruito: è resistente alla polvere e agli urti grazie ai materiali di elevata fattura: tutto questo lo rende ideale per essere sfruttato al meglio in outdoor.
Il costo complessivo?Resterete davvero stupiti: meno di 30 euro.

Prerogative tecniche: pro e contro

Come abbiamo precedentemente visto, questo prodotto è in grado di offrirci palpabili vantaggi in termini di prestazioni, di praticità e soprattutto di spesa.
Si rivela invece un articolo po’ ingombrante rispetto ad altri modelli concorrenti: risulta infatti piuttosto pesante.

Inoltre, il caricatore dell’apparecchio integra anche una maniglia comoda per agganciarsi allo zaino e ricaricarsi durante una passeggiata o un’escursione.
Oltre ai classici LED che segnalano la carica residua, in questo apparecchio possiamo trovare anche una spia rossa che si accende quando è attiva la ricarica tramite pannello solare.

 

Power bank: una duplice funzione

Infine, funzione non da poco,  questo power-bank presenta un’interessante dualità.
Può infatti essere utilizzato sia nelal maniera precedentemente descritta, si ricaricato come una normale alimentazione, ovvero tramite la classica presa a muro, il che lo rende davvero comodo.
L’input dell’apparecchio è da 5V/2A: ciò vale a dire che, oltre ad essere ricaricabile tramite energia solare, questo power bank permette di immagazzinare energia solare e conservarla per un utilizzo successivo, mentre lo si utilizza come un normale apparecchio domestico.

# # #

28 febbraio 2019