Come abbiamo visto in precedenza, i due modelli di macchina da cucire in commercio sono due: quella meccanica e quella elettronica.

Le differenze tra la prima e la seconda sono molteplici, sia in termini di costruzione che di prestazioni sul piano tecnologico.
Approfondiamole insieme nell’articolo che segue; non dimenticate di visionare il seguente approfondimento.

La macchina da cucire elettronica

La macchina da cucire elettronica è senz’altro un accessorio casalingo in grado di offrirci una grande varietà di prestazioni, rispetto ai modelli più tradizionali.
La macchina da cucire elettronica ci offre ad esempio la possibilità di poter realizzare molti punti in più rispetto al modello meccanico.
Non solo: grazie al modello elettronico potrete facilmente realizzare diverse tipologie di asola da adattare ai vostri capi e ai vostri tessuti.

Le caratteristiche principali

Per iniziare questo macchinario offre numerose impostazioni già parametrizzate, pronte per essere richiamate all’uso, il che si traduce in un grande vantaggio in termini di immediatezza d’utilizzo.
Nella macchina da cucire elettronica sono ad esempio presenti cursori pensati per agevolare la cucitura: una valida risorsa non solo per le sarte principianti ma anche per i più esperti.

La macchina da cucire elettronica ci offre inoltre la possibilità di modulare la velocità di cucitura: si tratta di un comodo supporto nelle cuciture più difficili.
Su queste macchine da cucire c’è poi di norma la possibilità di fermare la lavorazione esattamente alla fine del punto decorativo, automaticamente e senza errore.  E’ inoltre possibile, con un semplice tocco, alzare ed abbassare l’ago.

Le macchine da cucire elettroniche di fascia media sono assai facili da usare, giacchè le impostazioni sono già memorizzate al loro interno. Il che le rende appetibili per una clientela che da questo strumento desidera qualcosa in più rispetto ad un comune modello.

Le macchine da cucire meccaniche

Le macchine da cucire meccaniche vantano una costruzione più essenziale, con un repertorio di funzioni senz’altro più ridimensionato rispetto alle loro cugine elettroniche.
Queste sono sicuramente le apparecchiature da cucito più idonee per quell’utenza che si dedica al ricamo e alla sartoria in maniera del tutto occasionale.
E’ ad esempio utile per coloro che devono riparare dei capi o fare l’orlo per gli abiti dei familiari.

Le macchine da cucire elettroniche offrono infatti un repertorio di punti assai ridotta e con la possibilità di realizzazione di una sola asola.
A questo proposito in questi modelli l’asola viene realizzata manualmente, e si tratta sempre di una sola tipologia.

# # #

26 febbraio 2019